Hummus... Let’s dip!

L’hummus è una crema di origine orientale che può essere benissimo spalmata su pane oppure servita come dip. È facile e veloce da preparare e può essere gustata in tanti modi diversi. Di seguito ti svelo qualche consiglio.

Ti servono ceci, olio d’oliva, pasta di sesamo, aglio, succo di limone, spezie e zac... Il gioco è fatto. Questo classico della cucina mediorientale è salutare e nutriente e si abbina perfettamente con la schiacciata, con le verdure al forno, con le baguette o con del pane integrale.

Le proprietà nascoste dell’hummus

Devo riconoscere che, a prima vista, l’hummus può sembrare un po’ banale, ma se ci si informa bene si possono scoprire delle informazioni interessanti:

  • l’hummus è infatti composto principalmente da ceci, i quali contengono fibre, proteine e micronutrienti.
  • I ceci, in fase di trasformazione in hummus, vengono arricchiti con acidi grassi insaturi, minerali e vitamine, sostanze essenziali per un’alimentazione salutare.
  • I valori nutrizionali dell’hummus sono tendenzialmente migliori rispetto ad altre salse dip come il burro di arachidi o le salse al pomodoro, e sono quattro volte superiori alla panna acida o al dressing ranch. Questi ultimi anche molto più ricchi di grassi.

Quanto fa bene l’hummus

I carboidrati complessi dell’hummus saziano a lungo, mentre l’elevato contenuto di fibre favorisce la digestione. Fa anche bene al metabolismo dei glucidi. Come se non bastasse, l’hummus contiene vitamine A, B1, B2, B6, C ed E e oligoelementi come ferro, zinco e magnesio. Insomma, ci sono un sacco di motivi per gustarsi l’hummus senza sensi di colpa.

La ricetta base (per 4 persone)

  • 2 barattoli di ceci di ALDI SUISSE (quantità complessiva 400 g)
  • 4 Cc di pasta di sesamo
  • 6 cucchiai di olio d’oliva
  • 2 cc di scorza di limone bio, grattugiata finemente
  • 3 Cc di succo di limone
  • 2 spicchi d’aglio
  • un po’ di sale e pepe
  1. Lasciar asciugare bene i ceci e ridurli a una purea.
  2. Aggiungere la pasta di sesamo, l’olio d’oliva, il succo di limone, la scorza e gli spicchi d’aglio pelati. Ridurre il tutto a una purea senza grumi.
  3. Aggiustare di sale e pepe.

Topping con cipolle caramellate all’aceto balsamico
Puoi aggiungere all’hummus tanti topping diversi, il mio preferito è però quello con le cipolle caramellate all’aceto balsamico.

Gli ingredienti:

  • 2 cipolle
  • 2 Cc di zucchero di canna
  • 45 ml di aceto balsamico
  • olio d’oliva per la cottura
  • sale e pepe
  1. Tagliare finemente le cipolle e soffriggerle nell’olio, aggiungere poi lo zucchero di canna.
  2. Mescolare di continuo in modo che lo zucchero si sciolga e si amalgami alle cipolle.
  3. Aggiungere l’aceto balsamico, speziare con sale e pepe e lasciar sobbollire il tutto a fiamma bassa.
  4. Dopo circa 30 - 60 minuti l’aceto si sarà completamente rappreso e la cottura è quindi finita. Adesso basta adagiare le cipolle sull’hummus fresco.

Varianti speziate
L’hummus può essere facilmente rivisitato in base ai propri gusti personali. A me piacciono molto queste varianti:

  • con pomodori secchi e basilico
  • con patate dolci - con avocado e paprica e una spolverata di peperoncino
  • con peperoni rossi
  • al curry
  • con aglio orsino e peperoncino

Per gli amanti del rosa: hummus con barbabietole

La mia ricetta preferita, la preparo sempre anche quando sono invitata a una festa e non voglio arrivare a mani vuote: l’hummus di barbabietole rosse. Il colore rosa lo rende molto particolare ed è anche buonissimo! Per prepararlo basta seguire la ricetta base e aggiungervi 100 g di barbabietole rosse bollite.

Cosa si può abbinare all’hummus?

Se non sai con cosa accompagnare il tuo hummus non ti devi preoccupare, c’è veramente l’imbarazzo della scelta! Puoi dare sfogo alla fantasia e alla tua creatività culinaria. L’hummus si può infatti mangiare con delle verdurine tagliate sottili, con la schacciata, i falafel, le patatine, i grissini o con del semplice pane.

Quando ho un po’ di tempo preparo delle mini tortilla:

prendo delle tortilla normali (le trovi da ALDI SUISSE), le taglio a triangolini o in 8 parti uguali, le spennello con dell’olio d’oliva, aggiungo un po’ di sale o del sesamo e le faccio cuocere in forno finché non diventano belle croccanti.

Adesso tocca a te!

Divertiti in cucina e sperimenta tante varietà di humus diverse. Non dimenticare di condividere con noi le tue opere d’arte: su Facebook oppure Instagram con #getinspiredbygiulia!