Ricette con erbe aromatiche

Se desiderate raccogliere grandi quantità di erbe aromatiche, dovreste farlo nelle prime ore del mattino, quando il contenuto di sostanze aromatiche naturali è maggiore. Sciacquate quindi le erbe e scuotetele delicatamente per farle asciugare. Durante i passaggi successivi, fate attenzione a non schiacciarle mentre le tagliate. Dopotutto volete preservare i loro preziosi aromi, vero?

Se volete conservare a lungo le erbe aromatiche, potete semplicemente essiccarle. Vi basterà legarle a mazzetti e appenderle per 3-4 giorni a testa in giù in un luogo asciutto, quindi potrete sminuzzarle e conservarle in un recipiente ermetico. Lavanda, menta e maggiorana sono particolarmente indicate per l'essiccazione.

Potete anche realizzare un delizioso olio aromatizzato. Mettete in una bottiglia di vetro le erbe aromatiche esiccate e aggiungete a piacere aglio o peperoncino. Ora riempite la bottiglia di olio di buona qualità (in questo caso il più adatto è un olio dal sapore neutro come l’olio di semi di girasole e di cardo) e lasciate riposare per 3-4 settimane.

In modo analogo è possibile produrre anche l’aceto alle erbe. In questo caso basta procurarsi un aceto balsamico bianco oppure un aceto delicato.

Dopo essere stati esiccati, il levistico e il crescione perdono velocemente il proprio aroma. Sono invece adatti ad essere congelati. Ovviamente potete congelare qualsiasi altro tipo di erba aromatica desideriate nei nostri sacchetti da freezer FOLIO pronti all’uso. Consiglio pratico: potete congelare le miscele di erbe aromatiche in modo che siano già pronte all’occorrenza, ad esempio per condire le vostre insalate. Così risparmiate tempo!