Single o no, San Valentino non è certo una festa per tutti. E allora perché non celebrare un Anti-Valentine’s Day? Qui vi proponiamo qualche idea per festeggiarlo:

  1. Organizzare un «party anti San Valentino»
    Palloncini neri anziché nuvolette rosa, musica rock anziché i soliti lenti e un cartello «no kissing» alla porta. Che ne dite? Invitate i vostri amici e che la festa abbia inizio!
    Manca solo un fantastico sorbetto al mango e vodka, vi stuzzica?
    Cliccate qui per leggere la ricetta
  2. Una dichiarazione d’amore a se stessi
    Avete mai scritto una lettera d’amore indirizzata a voi stessi? No? E onestamente, perché no? Vi sembra strano? Pensate sia una cosa da pazzi? Stupidaggini. Imparate ad amare voi stessi, riflettete e pensate ai vostri piccoli grandi successi, a ciò che vi rende orgogliosi di voi, una promozione o un traguardo personale, non può che farvi bene.
  3. In realtà non avete nulla contro la festa di San Valentino, solo che al momento siete single? Perché non trascorrere allora una giornata super romantica e all’insegna del kitsch più sfrenato con l’amico o l’amica del cuore? Il divertimento è garantito e forse sarà anche il miglior San Valentino della vostra vita.
  4. Preferireste invece chiudervi in casa e aspettare che la giornata finisca? E cosa ci sarebbe di male? Organizzate allora una «maratona film» da guardare soli o con gli amici. Procuratevi snack a sufficienza e via con la saga del Signore degli Anelli, tutta d’un fiato. Vedrete, il giorno più romantico dell’anno passerà prima ancora che la canzone «They’re taking the Hobbits to Isengard» sia finita.
  5. Da tempo rimandate una giornata relax alla Spa e al momento non ci sarebbe niente di meglio che un bel bagno caldo? Allora, oltre alla vostra personale dichiarazione d’amore a voi stessi, perché non dedicarne una anche al vostro corpo? Concedetevi un momento relax tutto per voi a casa o in un centro benessere.